martedì 11 ottobre 2011

non vaccino dunque non sono

Tema scottante questo dei vaccini. Di nuovo, nessuno mi ha fatto il lavaggio del cervello sui pro e sui contro, le mie sono constatazioni dettate dai 5 anni di studi in biologia che finalmente trovano una ragione di esistere.

Marc è scampato al vaccino per l'Epatite B perché è nato in casa. Leggendo mi sono chiesta perché un neonato con 3 minuti di vita dovrebbe essere vaccinato per l'epatite B che è a trasmissione sessuale e di sangue e la risposta che mi sono data è: in ospedale ci sono virus iper-resistenti e un neonato con un sistema immunitario inesistente è più esposto. E perché l'Epatite B e non altri virus? Perché, sempre risposta mia personale, un neonato nel caso debba subire una trasfusione, può andare incontro alla malattia se il sangue fosse infetto...........sangue infetto?! E i controlli?! Siccome le precauzioni non sono mai troppe, con un vaccino l'ospedale si tutela, nel caso succedano errori.



Capito?

L'ospedale assume il rischio standard nella eventuale trafusione di sangue, quindi vaccinano per tutelare il neonato nel caso il sangue fosse davvero infetto....

Il neonato paga le eventuali conseguenze di un errore.

Marc adesso dovrebbe ricevere le vaccinazioni contro il tetano, difterite, meningite C e influenza.

Non ce l'ho fatta. Ne ho parlato con la pediatra già alla prima visita e le ho fatto chiare domande pratiche: un vaccino ha senso se il rischio di contrarre una malattia è reale. Io non sono contro i vaccini tout-court (cos'è un vaccino, tanto per cominciare?) ma mi chiedo e le ho chiesto che rischio corre un bebè di 2 mesi, che dorme il 90% del suo tempo di contrarre queste malattie. Risposta: nessuno. E perché si vaccina a 2 mesi di vita? Perché è più facile vaccinare adesso che più tardi, intorno all'anno, quando camminando e stando con altri bambini il rischio è effettivamente più alto. Il sistema immunitario di nuovo è quello che è, e io non ho trovato quindi nessuna ragione plausibile per iniettare nel corpo del mio bebè sostanze come la formaldeide e il mercurio.

Formaldeide!! E' stata proibita pure come conservante dei tessuti e la usiamo ancora nei vaccini?!

Mercurio: sono andati in pensione i termometri al mercurio e lo usiamo nei vaccini?!


La meningite è un altro vaccino che mi lascia molti molti dubbi: perché si vaccina solo contro il meningococco C, di origine virale tralasciando gli altri 20 ceppi di origine sia virale che batterica.

Il vaccino non tutela necessariamente dalla malattia.

Ci sono da soppesare diversi fattori, dal rischio reale, alle reazioni avverse del vaccino, alla costituzione dell'aspirante vaccinato.

Qua sarebbe necessario un lungo compendio di virologia e immunologia.

Io ho tirato le mie conclusioni, forse perché alla base ho una conoscenza scientifica della materia.

Io rimando semplicemente alla pagina web del movimento italiano per la libertà delle vaccinazioni

3 commenti:

  1. Nemmeno io ho vaccinato mia figlia, ma ti confesso che non mi sento molto tranquilla, per il tetano ad esempio. Non so come sia lì, ma in Italia non è possibile scegliere di fare una sola vaccinazione. Intanto aspetto, deciderò cosa fare più avanti.
    Mi piace il tuo blog!!!
    Francesca

    RispondiElimina
  2. Buongiorno! Qua è possibile scegliere i vaccini, l'unico problema è che difterica e tetano vanno insieme, così come le esavalenti. Io vivo in aperta campagna e vedo il rischio del tetano ovunque poggi lo sguardo. Ma so come si produce la malattia. Anche io aspetterò quando sarà veramente un rischio per Marc camminare per l'orto. Nell'attesa ho letto che alcuni vaccini non hanno più il mercurio, è sapere quali però e se sono disponibili o solo sperimentali.
    A presto!

    RispondiElimina
  3. io cerco di non vaccinare. ho fatto i primi 3 obbligatori a mia figlia poi niente più. quando è arrivato mio figlio, non erano più obbligatori, ma non sono stata forte e mi sono fatta persuadere a fare i primi 2 di 3. l'altro giorno al controllo pediatrico, la pediatra mi ha aggredito per l'ennesima volta per non aver continuato con i vaccini nei miei figli. figurati che ha pure minacciato di denunciarmi nonostante non siano più vaccini obbligatori!

    RispondiElimina