giovedì 15 dicembre 2011

perché io non sono un ñoño!!

Ho trovato questo bellissimo negozio, per ora solo spagnolo che sembra fatto su misura per noi, mi includo anche io, mi metto dalla parte dei bebè, facendomi loro portavoce, io che per anni sono stata vestita come una bambolina, sic! Nonostante i capelli riccissimi le mie zie me li decoravano con fiocchetti sgangherati che mi cadevano da tutte le parti, oltre a tirarmi i capelli (infatti adesso li porto cortissimi!) e con una faccia mia che diceva "Mi vendicherò".  Il motto rispecchia il perché sono segretamente contenta di aver avuto un maschietto: per non vestirlo come un confetto..certo i maschietti potrebbero dire che pure loro hanno il problema di doversi vestire solo di azzurro, ma per le femmine è sempre francamente peggio: più voilant, più pon-pon e tessuti più delicati rispetto ai maschietti. Nei negozi per neonati non ho visto di meglio.

Il fatto di aver avuto un maschietto ha portato amici e parenti a regalare a Marc felpe e tutine e per fortuna solo qualche pigiamino con l'orsacchiotto....Ma se fosse stata femmina....ahi ahi, la cugina del papi che partorirà a giorni, per non far indispettire nessuno, dovrà vestire la figlia con quello che le hanno regalato, ossia come un uovo di Pasqua!

Invece noi rivendichiamo il diritto di verstirci come una persona normale. Esistono due termini spagnoli intraducibili per me, che sono ñoño e cursi.... il motto di questo negozio è

En un mondo dónde los niños están obligados en ir hechos unos cursis, una nueva raza de bebé reclama su derecho a una ropa digna!

cercando di tradurre il senso, significa che siamo stanchi di fiocchetti rosa e orsetti blu, di andare in giro vestiti come dame e damerini dell'Ottocento o come in un catalogo moda, non vogliamo gonne vaporose in neonate di 15 giorni, né completini da Piccolo Lord, ma dove devono andare ste creature il cui massimo sfogo è poter stare in mutande in estate e in felpa in inverno? Perché conciarle come delle bomboniere? E ci infastidisce pure che sbavino rovinando il completino appena messo!

E' che davvero, non vi siete mai trovati a vestire la vostra creatura e dire "Ma cosa gli/ le sto mettendo, non sembra figlio mio"

Questa sarebbe stata la maglietta ideale per una ipotetica figlia (cosa che poi non escludiamo a priori)
Non chiamarmi principessa
Mentre questa è la maglietta che ho appena ordinato, dovrebbe arrivare martedì (giusto in tempo perché mercoledì abbiamo il volo per l'Italia 

chi non piange non "ciuccia" (la tetta)

Ora, esistono negozi così in Italia così che i miei genitori se proprio si vogliono sfogare rifacendo il guardaroba di Marc dai 6 mesi in poi, li possa "aiutare" a scegliere?

Nessun commento:

Posta un commento