lunedì 23 gennaio 2012

oleolito di calendula

Questo è il classico dei classici per i bebé.

Io uso come base olio di vinaccioli: economicissimo, è molto delicato sulla pelle e molto meno appiccicoso rispetto a quello di oliva e ha pure un odore neutro per cui l'essenza florale è amplificata. Pecca: bio non esiste. E nemmeno vergine, ma solo raffinato. Perché? Non lo so. Pazienza, me ne sono fatta una ragione.

La calendula, insieme alla camomilla romana, sono i due oleoliti che uso su Marc. O metto due gocce dentro all'acqua del bagnetto oppure dopo avermi scaldato le mani, impano Marc come una cotoletta con questi oli che gli lasciano una pelle bellissima.

Ci sono diverse scuole di pensiero: sole o ombra? 10 o 30 giorni?

Io uso la ricetta tramandata da generazioni in casa mia. Ombra per un mese e ogni giorno un'agitatina. Al sole si mette solo l'olio di iperico.

per 200 ml di prodotto finale


230 ml di olio di vinaccioli
30 g fiori di calendula secchi


riempire il barattolo di fiori e ricoprire. Lasciare al buio per un mese e agitare una volta al giorno
(Quindi lo tengo nell'armadio perché ogni mattina mentre mi vesto me lo vedo davanti e do un meneo al barattolo)


Filtrare con i filtri a maglia molto fina in un altro barattolo e travasarlo con imbuto in bottiglie di vetro scure. Quindi riciclate le bottiglie di birra che vanno benissimo e chiudetele con un tappo di sughero. Dura per anni.

Nessun commento:

Posta un commento