domenica 4 marzo 2012

Alla fiera del biologico

Ho finalmente provato la sensazione di stare senza Marc per ore e sentirne la mancanza. Credevo di essere a full ossia di sentirmi bene senza di lui, che me lo porto dietro pure a fare pipì, pensavo che ci avrei messo mesi a liberarmi dalla sensazione di averlo appena lasciato dietro l'angolo e invece imparanoiata me lo sono andata a prendere un paio di volte per tenerlo addosso e sentirlo respirare e dormire sul mio petto. Che romantica *_*

Ieri e oggi siamo stati per 12 ore consecutive alla fiera del bio, BioCultura, un appuntamento fisso per noi che non abbiamo lo stand perché non abbiamo 400€ da lasciare là così tanto per... ma abbiamo molti amici che vediamo poi solo là una volta all'anno e molti poi sono pure nano-muniti. E poi da mangiare, ma ne vogliamo parlare? Raw food, hamburger veg, pizze veg...si vero costano, ma ne vale la pena e nell'ora di pausa ho fatto quei 3, 4 giri che mi hanno permesso in due giorni provare tutto, pure il gelato!
Io però stavolta invece che mangiare e girare tra stand sono stata rinchiusa per 2 giorni in una sala conferenze a farmi un corso di Cosmetica Ecologica, vediamo se finalmente mi metto in moto e mi apro la fabbrichetta.
E così Marc è rimasto quasi sempre con il padre, che tra aree gioco, amici, passeggiate al sole ha retto per 2 giorni: io vedete mi incavolo con Raul quando mi dice "me lo tengo un ratito" e questo ratito dopo 20 minuti è già finito a suo giudizio e mi riporta il nano mentre io sto maneggiando acidi e quello mi guarda con lo sguardo "giochiamo insieme??" però poi recupera così: avrei ucciso pur di seguire questo corso in cui mi sono infilata perché ho i miei agganci anche se era riservato a gente del settore (ma io sono nel settore in divenire) e quindi ovviamente mi ha aiutata e non ha detto bah, anzi si è pure divertito e ha mangiato più di me.
Ma dicevo che io ho provato anche la sindrome della distanza, per la prima volta. Io, proprio io che era quella che non vedeva l'ora di sentirsi come una donna in carriera che fa contatti con altri professionisti del settore, scambiando biglietti da visita e chiacchierando prendendo un té con i professori...eccomi che durante la pausa caffé scappo in fiera, cerco Raul che manco risponde al telefono, prendo il mio bebito e me lo metto nella fascia e me lo porto con me, ripresentandomi in versione mamma-on in conferenza.

Poi inutile dire che dopo 10 minuti ciondolando avrei tanto voluto potermi almeno sedere ma questo comporta il risveglio del nano e la sua curiositá lo avrebbe portato a prendere il microfono in mano e deliziare la platea con i suoi gridolini. E quindi eterno movimento, per 3 ore fino al successivo stop.

Le conseguenze poi del lasciarlo solo con il padre non si sono fatte aspettare: girando e girando gli ha dato da mangiare di tutto: brodo vegetale, biscotti e il temibile latte d'avena che gli ha causato una cagarella proprio in mezzo alla conferenza e molto professionalmente l'ho cambiato sul tavolo durante un'altra pausa, usando l'intermezzo-pannolino come scusa per parlare dei prodotti per bebé e insegnando il culetto del mio nano che da quando è nato ha visto solo acqua e olio di iperico ed è perfetto.

Domani parlerò un po' più un specifico del corso che ho fatto soprattutto per aiutarvi a districarvi tra tutte le marche BIO che ci sono sul mercato, truffe comprese: i prof cheho avuto erano davvero de categoria e fatemelo dire, che bello per una volta non parlare di nani e denti e pannolini.
Altra cosa importante: ci siamo evoluti nell'uso della fascia porta bebé perché tra i tanti stands c'erano quelli soliti dei pannolini lavabili e delle fasce e quindi la tipa mi ha insegnato un nuovo nodo per mettermi Marc dalla posizione frontale a quella laterale seduto sul mio fianco e devo dire che è tutta un'altra cosa, per me e per lui.

4 commenti:

  1. E vai donna manager, se apri una fabbrichetta sarò la tua prima acquirente! Quanto al distacco dal tuo pupo ti capisco in pieno! Io dopo 15 mesi reagisco allo stesso modo!

    RispondiElimina
  2. Ciao Bepi!
    Ce l'ho il negozio on-line, devo solo definire alcuni dettagli tecnici perché io di ste cose non ne so niente e mettere qualche foto più decente e in qualche giorno (settimana) lo metto on line!Grazie!

    RispondiElimina
  3. bene! Tienimi aggiornata!

    Ti avviso anche che ti ho assegnato questo premio:
    http://www.gliaffidabili.it/a/altro/il-premio-il-blog-affidabile
    vieni a vedere nel mio blog!

    RispondiElimina
  4. Ho appena visto! Grazie, che emosssshione, il mio primo premio *_*

    RispondiElimina