domenica 30 dicembre 2012

Merry Christmas a chi?

Adesso mi ricordo perché non mi piace il Natale: torno a casa. Uff si è che io ho un pessimo rapporto con i miei e me ne ricordo solo due giorni dopo che sono arrivata. In più adesso mi sento come in dovere di tornare, dopo che per due volte nel 2004 e 2008 ho passato il Natale via, una volta in Olanda e un'altra volta in Spagna. Mi sento in obbligo a portare qua Marc con tutto lo stress che accumula. Odio particolarmente poi mettermi in viaggio con tutta sta massa di gente in aeroporto e per strada, per venire al freddo e nella nebbiosa Bassa Modenese per cosa poi? Discutere. Già in sé il Natale non mi ha mai entusiasmato, poi da quando ho passato un Natale in ospedale con mia mamma immaginate....oddio, ci avevano dato il congedo di 10 giorni, uscire il 23 per ripresentarci alla porta il 6 di gennaio, ma di fatto ci eravamo portate l'ospedale in casa e un paio di volte avevamo dovuto chiamare l'ambulanza perché mia mamma non è che stesse esattamente bene.
Insomma quindi adesso mi ricordo perché non mi piace il Natale.


A me piace venire a Cavezzo, anche sei ieri ho camminato un'ora cercando la biblioteca per poi scoprire che non è più in tenda ma nemmeno nella sede nuova, ma si stanno trasferendo e quindi c'è questo autobus ogni giorno parcheggiato in un angolo diverso del paese e non lo becco mai. Arrivo che se n'è andato. Solo che adesso molti amici miei si sono dispersi tra Carpi e Modena e non sono tutti in zona.
Allora poi penso che potremmo andare in giro, tipo oggi siamo andati a Reggio dalla Benni, ma non è come prima quando io e Raul partivamo senza orari e lo portavo ogni giorno in una città, seppur con il freddo siberiano, ma arrivando a Venezia, Ferrara, Mantova e .... Comacchio.  
Quindi, il Natale.
E ho anche sprecato tempo a fare il regalo ai miei genitori -perché sono recidiva ed autolesionista- regalo che mi-riporto-a-casa.
Siccome poi sono particolarmente masochista, ho comprato il volo di ritorno fino al 9 gennaio quindi c'è ancora tanto tempo davanti da passare qua.
Ah, che palle.
E poi fa freddo. Ma chi conoscete voi che molla una ridente cittadina dove ci sono 23 gradi il 30 di dicembre per venire qua che siamo talmente imbottiti che Marc nel mei tai sembra una salamella mal insaccata?
Almeno sapete che? Mi teledrogo, all'improvviso riattacco con la mia dipendenza da tv perché altrimenti cosa facciamo? Marc dorme veramente un sacco di giorno, ci accoccoliamo sul divano e mentre Raul sta al pc io mi aggiorno su tutto, SOS tata, programmi di viaggi e documentari.... E il nano dorme.

Poi ehm si ci sarebbe una cosa: Raul oggi mi guarda e mi dice: "Riusciremo a fare l'amore prima che finisca l'anno vero? Siamo diventati dei vecchietti?" Io non voglio giudicare i vecchietti, che potrebbero essere anche più attivi di noi, quindi adesso mi alzo e cerco di ....rianimarlo, perché pure lui parla tanto ma sta recuperando 3500 ore di sonno perdute.

Prima che finisca il 2012.

Nessun commento:

Posta un commento