domenica 17 febbraio 2013

Come funziona bene!

A me si è aperto un mondo!
Manco a farlo apposta Marc 3 giorni fa ha deciso di mettere a prova la mia minimerrima preparazione in omeopatia, di cui l'unico concetto che ho capito è "ciò che non uccide fortifica" e "la memoria dell'acqua" e quindi si è fatto venire la sua prima febbre a 39, tutto abbacchiato e fuso di sera, un po' più vivace di giorno.
E quindi il mio armadietto delle medicine omeopatiche praticamente vergine, ha avuto la sua prova del fuoco.
Allora, tanto per cominciare è quello che è: Stodal, Belladonna 9CH e Viburcol. Che con quello che costano...
E quindi ho capito che il Viburcol per acclamazione popolare non può mancare e ho iniziato con quello.
Allora prima novità: guardo bene e vedo che sono fialette per assunzione orale, da 1 ml. Quando voi mi avevate detto che erano supposte. Ecco e quindi? Leggo bene tutto il prospetto e mi dico che magari è meglio. In Spagna vendono solo le fialette.

Non voglio adesso infierire, ma siccome la ditta tedesca è la stessa che vende in Italia, non vorrei che ci fosse qualche significato nascosto al fatto che in Italia i tedeschi preferiscano vendere un farmaco che va diretto là..specie adesso che arrivano le elezioni....ehm...

Quindi dicevamo: leggo e vedo: con febbre alta dare 6 gocce ogni ora. Ogni ora?! non posso dargli la fialetta intera prima di andare a dormire? Così mi passo la prima notte dando sei gocce ogni ora a Marc, dormito gnente!! La mattina dopo viene un'amica mia che mi vede con le occhiaie alle ginocchia e mi dice: No guarda, fa così, diluisci la fialetta (che sono poi 15 gocce!) in un po' d'acqua e fargliela bere durante la sera, visto che Marc la febbre saliva verso le otto di sera e crollava alle 22.
Effettivamente meglio. Avevo anche trovato il trucco di mettermi le gocce sul capezzolo, visto che la fialetta così non la voleva.
E stamattina che ho preso il volo (ah si, scrivo da Cavezzo, rimaniamo qua una settimana), sono riuscita a tenere a bada la febbricciattola.

Sono molto contenta, devo dire.
Pensavo peggio e invece....
Che poi non mi emoziona l'idea di dover usare tutta l'omeopatia a disposizione sulla Terra.

Per me prevenire è sempre meglio che curare. 

Nessun commento:

Posta un commento