mercoledì 3 aprile 2013

il primo chakra

Eccomi, un altro post sullo yoga?
E' piuttosto una simpatica riflessione su quello che la mia professoressa di yoga ci sta facendo sperimentare in questi mesi, cioè dedicare un mese di sessioni ad ognuno dei chakra del nostro corpo, spiegandone potenzialità e funzioni.

Siamo partiti dal primo Chakra, situato nella zona perianale e ascoltando le sue parole sul simbolismo di questo elemento, non ho potuto fare altro che trasferire su Marc le stesse riflessioni: sto alimentando a dovere il primo chakra di mio figlio?
Il nome in sanscrito del Primo Chakra è Muladhara.

Allora, aiutati da questa tabella, proviamo a parlarne.

Funzione Psicologica Gioia di vivere, quantità di energia fisica. Sopravvivenza, sicurezza, fiducia, radici
Associazione Sensoriale Olfatto
Sistemi  Associati Colonna vertebrale, reni, vescica, parte terminale dell'intestino
Nervi Plesso Sacrale
Ghiandole Ghiandole Surrenali
Elementi Terra
Colori Rosso
Nota Musicale Do
Cristallo                Tutte le pietre rosse, in particolare il Diaspro Rosso
Profumo cipresso, cedro, chiodi di garofano, vitiver
Bijamantra Lam


Mi piace questo Chakra perché è il più primitivo e quello che ci connetta al nostro lato animale. E' importante saperlo curare perché da questo dipende il nostro futuro spirituale e la nostra personalità. Collegato alla Terra e al vibrante colore rosso (uno pensa alla terra e pensa il verde e invece no! E' il rosso!), si esprime liberando i canali che ci fanno vivere appieno, lasciano sfociare l'energia vitale tipica dei bambini, non è soggetto alla razionalità e le radici ancorate alla Terra sono il simbolo del piccolo Uomo che si ancora ai Genitori e alla Tribù, nel senso famigliare del termine.
L'olfatto è il primo potente contatto che il piccolo ha con la madre e il padre, tant'è che posso testimoniare che Marc mi odora a metri di distanza (o non mi odora, nel letto se mi alzo a fare pipì e lo nota subito). Potrei anche dire che per me portare i piccoli è la maniera eccellente per sviluppare un ottimo Muladhara.

Con il Muladhara si creano i legami famigliari che dureranno per sempre. Andando oltre si creano i legami con la casa, l'ambiente, la terra.
Se ben sviluppato questo Chakra aiuta il bimbo ad essere gioioso, sicuro di sé, energico e amerà molto chi è vicino a lui.

Una persona con i primo Chakra spento, chiuso o non equilibrato sarà una persona insicura, ma anche una persona legata troppo ai nazionalismi, che crea una eccessiva identificazione con un luogo geografico e che porta poi a conflitti etnici per il possesso del territorio.

La paura, generalmente dello "straniero" e del "diverso" nasce qua nei bimbi che crescono con il primo Chakra troppo chiuso.

E manco a farlo apposta Marc adesso teme quelli che hanno la barba lunga.

Fateci caso, quand'è che i vostri bimbi hanno cominciato ad avere paura degli estranei, senza nessuna ragione apparente?

Facendo una breve analisi su di me, vi dico che è vero, è profondamente vero e infatti sto lavorando per equilibrare, dove possibile, i miei squilibri.
E riguardo al baby, vorrei che avesse il Muladhara più equilibrato possibile.







....





Ok, adesso potete anche prendermi per pazza, ma io ci provo!

5 commenti:

  1. Carissima! Il mio bebito ha paura dei cani... e non capisco perché, ma quando ne vede uno gli prende proprio male. Sarà mica questione di Chakra?
    Comunque...mi piace assai il nuovo look del tuo blog!

    RispondiElimina
  2. io con angelica ho il" problema"contrario! nn ha paura
    di nessuno! ma nessuno proprio! e ti assicuro che se da una parte mi parte mi rende fiera di lei e di noi dall' altra è un po un casino xchè quando andiamo in giro è ultra indipendente
    e nn posso permettermi di perderla di vista un attimo!

    RispondiElimina
  3. Quasi quasi mi metto a diagnosticare chakra! Diciamo che solo i veri yogi, cioè mistici che passano l'esistenza meditando possono controllare i chakra, noi possiamo solo praticare per equilibrare e vi giuro che con costanza si notano i risultati, per esempio io adesso ho più pazienza (ma questo dipende dal quinto chakra)

    RispondiElimina
  4. francesca spiega meglio questa storia della pazienza che ne ho bisogno!

    RispondiElimina
  5. Sweeempty, allora devi regolare il sesto chackra (non il quinto), che è quello che regola la secrezione di neurotrasmettitori, che si mettono in circolo quando dobbiamo agire/reagire nelle situazioni di stress. Tra mezz'ora vado a yoga e chiedo alla mia prof i nomi delle asana (anche per il primo chakra e via di seguito) per equilibrare i chakra!

    RispondiElimina