giovedì 25 luglio 2013

I magnifici due

Credo che da qualche parte in Italia mi sono persa un nanetto di 88 cm, un po' moccoloso e mi hanno appioppato a tradimento uno che gli assomiglia moltissimo ma più sveglio, con una sana parlantina e fondamentalmente un pagliaccio. E che curiosamente risponde allo stesso nome di quell'altro.

Questo Marc nuovo mi sta stupendo e quando lo vedo in compagnia mi risulta difficile credere che qualche giorno fa, giorno eh, era più timido, parlava meno ed era meno irruento.

Sono appena andati via dei nostri amici che hanno i figli della stessa età di Marc, anzi lui è qualche mese più piccolo.

E noi mamme ci siamo messe a guardare quei tre che ad un certo punto tra una corsa e l'altra si sono messi a tavolino come dei vecchietti che giocano a briscola al bar a raccontarsi i fatti loro.

La triade poi era stupenda: Nina, una bimba così bonita e tranquilla come la sua mamma, a cui Marc -se io fossi una molto cursi- potrei dire che fa la corte. A suon di sberle ma i maschi -si sa- sono così, dissimulano.
Ximo, un mese più di Marc, che si descojonaba dal ridere guardando appunto il clown in azione.

I tre hanno corso, fatto il trenino, inseguito un grillo enorme ma soprattutto si raccontavano delle storie divertentissime.

E' bello avere due anni, Marc li compie tra un mese e li dimostra tutti. All'improvviso scopri che a loro piace stare nella loro compa di amici, si cercano, si aspettano e fanno cose buffissime. E tu? A guardare.
Ecco, per esempio adesso sono in quella età stupenda in cui sono abbastanza grandi per farsi capire quando parlano, facendo poi tutte le espressioni del caso, gesticolando blablabla...ma anche abbastanza piccoli per fare e dire cose curiose del tipo : Miraaaaaaaaaaa, la lunaaaaaaaaa, vamos vamos...e incamminarsi nel cuore della notte lungo lo stradello per andare ovviamente sulla luna.... e come no, non ci siete mai stati, a piedi soprattutto? E se passa nel cielo un aereo in quel momento Marc ha la brillante idea di dire "Aereo....luna...vamos": ste nuove generazioni.....

Adesso che hanno la compa, la pietra miliare della compagnia dei giardinetti, la loro prima vera cricca di una lunga serie, prendono coraggio e si lanciano in fantastiche avventure: al tramonto si sono immersi nel campo di zucche, camminando dentro al solco e si vedevano solo le testoline tra le enormi foglie di zucca e chissà cosa confabulavano, vedevano e dove pensavano di andare, laggiù, i tre, con Nina che era vestita di bianco e correva con le braccia al vento, sembrava Candy Candy - e i due a scortarla, uno davanti uno dietro, in fila indiana verso la fine del campo.

E poi sono tornati commentando magari dei lombrichi e delle foglie grandi e dei fiori di zucca che si stavano chiudendo e dell'enorme sole che stava tramontando in fondo al campo - chissà magari volevano andare a vedere dove si nasconde ma erano troppo affamati e quindi sono tornati.

Ecco poi, mangiano seduti al loro tavolino e manca solo la fiaschetta di vino per completare il quadretto.

Poi appunto Marc ha scoperto la sua vena folkloristica e ha fatto da animazione tutto il tempo: prima prendendo una sua sediolina, mettendola in testa e girando su ste stesso fino a marearse e cadere tra gli applausi e urli di ammirazione degli altri due. Poi a rubare la pannocchia tostata a Nina (ecco, allora è ammmmore!), poi rincorrere il gatto: sempre lui, sempre in prima linea anche facendo il trenino, ovviamente il locomotore era lui.

Oramai poi hanno anche superato la fase del girogirotondo con le mamme, tzé, sono grandi loro, mica fanno le cose da bebé, hanno addirittura due anni, abbiamo capito?

Questi tre passano molti pomeriggi qua insieme, giocando con l'acqua e i loro annaffiatoi, tant'è che ci sono alcune piantine in vaso che oramai stanno letteralmente annegando visto che le irrigano minuziosamente prima di cominciare a farsi i gavettoni e i dispetti.


E adesso, che sono crollati tutti e tre nei loro letti (Marc in trenta secondi, gli altri a casa loro non credo che abbiano tardato molto di più) io e Raul ci guardiamo e diciamo: vogliamo due anni pure noi!



4 commenti:

  1. Meravigliosi due anni! Ti capisco ...patata e' un troppo divertente !

    RispondiElimina
  2. ah beati loro!Ed è bello il tuo sguardo di mamma che lo segue ma lo lascia libero :)

    RispondiElimina