venerdì 6 giugno 2014

Sobre la marcha todo se arregla

Hola familia!

Sì, ci risiamo, sembra ieri ma siamo di nuovo in trepidante attesa della Fira Alternativa di Valencia, edizione numero 27. Se passate da Valencia all'inizio di giugno è un evento da-non-perdere.
E vi assicuro che vi faranno entrare anche se non avete rasta, tattoo, siete etero, avete una normale famiglia, ecco, e nonostante i personaggi, tra cui alcuni loschi individui che passeggiano nudi, vi sentirete comodi e a vostro agio!
La Fira è iniziata stamattina alle 9 e chiuderà domenica alle 21.

Costituita da un collettivo, chiamato Kaleidoscopio, da anni i suoi capisaldi sono ecologia, veganismo, diritti umani e animali.

Divisa in tre settori, alimentazione, artigianato e collettivi sociali, ogni anno c'è un tema principale attorno al quale si sviluppano corsi, conferenze, attività, concerti.

Il tema di quest'anno è il tempo libero. WHAT?

Ah! Che tema magnifico, soprattutto per chi come me riesce a impegnare anche il tempo dedicato alla siesta!
La maternità mi ha decisamente cambiata, pur non essendo multitasking, ma proprio per niente, certo sì, non è più come prima. Ci sono molte cose da fare nelle 24 ore e la sagrada siesta da obbligo istituzionale è diventata oramai sporadica.

Il tempo libero non è più contemplato nel nostro planning settimanale, possibile? NO!

Se c'è una cosa che ho imparato qua in Spagna però è che se vivessi in Italia adesso sarei già KO, in terapia psichiatrica. Nei giorni più frenetici, quando devo incastrare figlio-prove-lavoro-compagno ecco, quando non vedo la fine in fondo al tunnel, quando sembra che tutto sia perduto...  premo OFF e recito il mantra più importante che ho imparato da quando vivo qua

NO PASA NADA, SOBRE LA MARCHA TODO SE ARREGLA.

Non avete idea di come funzioni su di me! Provate!
Qua in Spagna potrebbero essere sul bordo della guerra nucleare che se non riescono a risolvere un inghippo, se ci sono forze cosmiche che si frappongono tra loro e l'obiettivo, hanno fatto solo tre cose delle dieci che avevano in mente di fare, non si fanno prendere dal panico ma aprono una birra e ti dicono : fa niente, tutto si sistemerà, man mano.

Arrivano al venerdì e pase lo que pase, si sbaracca e si esce.
Si arrendono piacevolmente all'evidenza che evidente tal cosa non s'ha da fare e perché incapricciarsi contro il Cosmo? Avrai tempo dopo per fare tutto questo.

Prenditi del tempo libero. beviti una caña, relajate e aspetta.

Leggi un libro.

Passeggia.

Dormi.

Cucina, ma per rilassarti.

Devo dire che per anni la Bilancia che è in me si opponeva radicalmente a questa politica, tipo che anche provandoci non riuscivo a rilassarmi, avendo sul coppino mille impegni che aspettavano essere risolti.

Ora mi riesce benissimo.

Teoricamente questa mattina (il venerdì mattina sto a casa, vado a lavorare in negozio nel pomeriggio) avrei dovuto fare un paio di lavatrici, lavare almeno un bagno, spazzare fuori...invece sono stata a giocare con Marc e il cane in giardino e abbiamo fatto una torta. Perché perdere tempo in attività consumanti quando si può vivere rimandando?
Credo infatti che le ultime 24 ore mi avevano provato già a sufficienza, perché proprio per la Fira Alternativa, essendo tra gli eventi dove siamo chiamati come fornitori di diversi posti di alimentazione, dibattiti in tavole rotonde, venditori diretti al farmer market, estamos en todo, ero già esaurita ancora prima del via ufficiale, tra fatture, firme, riunioni. E in più domani notte suono in batucada fino alle 5 di domenica mattina. E domani pomeriggio vado al paseo ciclodista, vi ricordate??

Quindi pur lasciando vari fili sciolti qua e là, consapevole che qualcuno chissà mi sta mandando a cagare, io gli rispondo no pasa nada, el lunes lo arreglamos TODO!

Mollate quello che state facendo e buon fine settimana!






3 commenti:

  1. Mannaggiaaaaaaaa! Averlo saputo questo finde lo avrei passato a Valencia! Qui a Murcia è festa lunedì, weekend lungo, me ne vado a Almeria e chi s'è visto s'è visto!

    RispondiElimina
  2. Post che cade a pennello con tutto lo stress che ho ancora addosso dopo mesi e mesi di iperattività...e sopratutto per tutto quello che mi sto ancora imponendo di fare nonostante la gastrite e altri brutti sintomi da stress.
    Sai che faccio? Scrivo un post-it con questo motto, sperando mi entri in testa...prima o poi!
    Sai dirmi per caso la traduzione letterale?

    Tua follower da svariato tempo, non passavo a farti visita da tantissimo...e capitare ora, così e leggere questo post mi ha fatto infinito piacere. Dunque grazie ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao shan! La traduzione letterale potrebbe essere "Tutto si sistema, prima o poi" XD!


      Sì, dai torna presto!!

      Elimina